Masticativi naturali per cani: quali scegliere? [2022]

Masticativi naturali per cani

Uno dei bisogni fondamentali del cane è la masticazione, che produce effetti benefici sia a livello fisico che mentale riducendo lo stress e donando un senso di appagamento. Purtroppo, l’alimentazione odierna del cane (vedi le crocchette) non sempre riesce a soddisfare tale bisogno; tuttavia, esistono in commercio dei masticativi naturali per cani (mi raccomando, naturali) che sopperiscono a questa mancanza.


Indice

Perché i masticativi naturali per cani sono utili?

Riducono il livello di stress nel cane. Masticare permette il rilascio di due tipologie di ormoni, la serotonina e le endorfine, che rendono il cane appagato e felice migliorandone l’umore e diminuendo i livelli di stress. Inoltre, anche la qualità del sonno ne trarrà giovamento. Per comprendere i benefici dati dai masticativi, basti pensare che 10 minuti di masticazione equivalgono a 30 minuti di passeggiata (come ci insegna Joel Dehasse nel libro “Tutto sulla psicologia del cane”). Sia chiaro: la passeggiata non può essere sostituita dall’attività masticatoria!

Un altro beneficio è la prevenzione dell’insorgere di problematiche indesiderate come la distruttività: fornire al cane un comportamento alternativo è sempre la soluzione migliore, in modo che si concentri su questa piacevole attività e non su mobili e altri oggetti che trova in casa.

Inoltre, si possono rivelare estremamente utili per aiutare il cane ad adattarsi meglio a determinate situazioni che, in condizioni normali, ne aumenterebbero lo stress e il disagio. Alcuni esempi posso essere i viaggi in macchina, lo stare a casa da solo, il dover affrontare ambienti e contesti nuovi o l’ingresso di un ospite in casa. In queste occasioni molti cani si agitano, e può essere utile fornirgli un diversivo su cui concentrarsi per potersi adattare in maniera graduale alla situazione ansiogena.

Infine, i masticativi naturali per cani migliorano lo stato di salute di denti e gengive prevenendo la formazione del tartaro e, nel caso di un cucciolo, alleviano il dolore dovuto al cambio della dentizione (il cucciolo morde il masticativo e non un altro oggetto presente in casa).

Come dare uno snack al cane e cosa NON bisogna fare

Se il vostro cane non ha mai assaggiato un masticativo prima d’ora, è possibile che gli piaccia così tanto da sentirsi in dovere di difenderlo da eventuali rivali. Per evitare situazioni potenzialmente pericolose o spiacevoli, vi consiglio di seguire queste semplici regole.

  • Prestate attenzione quando il masticabile diventa troppo piccolo: è importante che il cane non lo ingerisca senza aver masticato quindi, almeno inizialmente, sorvegliate il cane
  • Valutate come si comporta il cane mentre mangia: in alcuni casi i cani possono diventare possessivi, tentando quindi di difendere la risorsa. NON fate avvicinare bambini o ospiti mentre il cane è impegnato a masticare
  • Per prevenire atteggiamenti di possessività e difesa della risorsa, NON togliete il masticativo al cane senza prima aver effettuato uno scambio. Lanciate un pezzo di cibo molto gustoso nelle vicinanze del cane per farlo allontanare e, non appena sarà concentrato sul nuovo boccone, potete togliere il masticativo

Corno di cervo

Corno-di-cervo
  • Media consumazione, da qualche giorno a qualche settimana
  • Non si scheggia, si può dare anche ai cuccioli perché non ha spigoli appuntiti (è stato levigato)
  • Non puzza, non sporca
  • Ottima fonte proteica e di sali minerali

Nerbi di bue

Nerbi-di-bue
  • Media consumazione: qualche giorno
  • Ottimi per la pulizia dei denti dal tartaro

Orecchie di maiale o di coniglio

orecchie-di-coniglio
  • Rapida consumazione, al massimo un paio d’ore
  • Danno grande soddisfazione al cane
  • Sono ricche di proteine

Radice di caffè o di erica

radice-di-erica
  • Lunga consumazione: almeno un mese
  • Gli unici masticativi vegani
  • Non si scheggiano
  • La radice di erica è 100% made in Italy raccolta in modo ecosostenibile

Trachee di manzo, collo d’anatra e trippa verde

collo-d'anatra
  • Rapida consumazione: al massimo mezz’ora
  • Estremamente gustose per il cane
  • Ricche di proteine

Latte di yak

latte-di-yak
  • Media consumazione: qualche giorno
  • Deriva da una miscela di latte di Yak e latte vaccino
  • Ricco di proteine e calcio (non crea intolleranze ai cani con sensibilità al lattosio)

Per concludere

  • I masticativi naturali per cani sono ottimi per proporre al vostro cane un’attività divertente e rilassante, ma non possono sostituire la passeggiata, il gioco con il proprietario o comunque del tempo di qualità dedicato solo a lui.
  • Sono ottimi per aiutare il cane ad affrontare meglio una situazione stressante, ma sono soluzioni momentanee a un problema già esistente. In questi casi, sarebbe consigliabile un percorso rieducativo affiancati da un professionista che aiuti il vostro cane nella gestione dello stress.
  • Prendeteli naturali al 100% (no zuccheri, coloranti, conservanti, farine animali etc.): meno ingredienti ci sono e meglio è. Non avrebbe senso un masticativo per la pulizia dentale…ricco di zuccheri.
  • Prestate attenzione a eventuali allergie alimentari del vostro cane e, in caso, parlatene con il vostro veterinario di fiducia.
  • Ogni cane ha le sue preferenze: c’è chi adora il corno di cervo e c’è chi lo snobba completamente. I gusti sono gusti.
  • Non esagerate con la quantità: leggete sempre l’etichetta oppure chiedete al veterinario
  • Ricordatevi che un cane stanco e appagato è un cane felice.
corgi-felice

Leggi altri articoli qui

ag-educatorecinofilo.it is a participant in the Amazon Services LLC Associates Program, an affiliate advertising program designed to provide a means for sites to earn advertising fees by advertising and linking to “ag-educatorecinofilo.it” (amazon.com, or endless.com, MYHABIT.com, SmallParts.com, or AmazonWireless.com).

Condividi l’articolo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on telegram
Share on linkedin
Share on pinterest